+390547323336 | info@righielettroservizi.com

RIGHI ELETTROSERVIZI S.p.A, SYSTEM INTEGRATOR IN UNA DELLE PIÙ GRANDI RAFFINERIE DI PETROLIO AL MONDO

RIGHI ELETTROSERVIZI S.p.A, SYSTEM INTEGRATOR IN UNA DELLE PIÙ GRANDI RAFFINERIE DI PETROLIO AL MONDO

Righi Elettroservizi SpA, azienda che sorge sulle colline di Cesena, rappresenta uno dei punti di riferimento nel mercato dell’automazione industriale.

29 anni di esperienza e un team di circa 200 dipendenti specializzati, l’azienda cesenate è system integrator e fonda il suo business su prodotti, servizi e soluzioni ad alto valore aggiunto per l’automazione industriale.

Negli anni la Righi Elettroservizi ha allargato il suo campo di azione in ottica internazionale, incrementando così la sua esperienza e know – how; ed è di stampo internazionale una delle ultime importanti commesse acquisite.

La società, fondata da Mauro Righi nel 1991, ha partecipato come Partner Tecnologico di Termomeccanica Pompe SpA nella realizzazione del sistema di controllo e automazione del processo di scarico e stoccaggio di greggio presso una raffineria sita negli Emirati Arabi che, attualmente, risulta essere una delle più grandi al mondo.

Il progetto che ha come End User ADNOC (Abu Dhabi National Oil Company), azienda statale petrolifera degli Emirati Arabi Uniti, è stato aggiudicato dalla società coreana SK Engineering & Construction come EPC Contractor per circa 1.2 Bilioni di dollari.

SK Engineering & Construction si occuperà dell’ingegneria e costruzione di tre caverne di stoccaggio sotterranee, ciascuna con una capacità di 14 milioni di barili.

Righi Elettroservizi, si è occupata dell’ingegneria hardware, sviluppo software e fornitura dei quadri di controllo del sistema di automazione e processo per il prelievo e lo stoccaggio del greggio tramite la tecnologia di Termomeccanica Pompe SpA che si è occupata della realizzazione di n. 16 skid di pompanti ad alta tecnologia.

Il sistema ha la funzione di prelevare il greggio dalle navi in arrivo al porto petrolifero arabo di Fujairah e stoccarlo in serbatoi ed è composto da Nr. 8 pompe di carico e Nr. 8 pompe di scarico tramite il controllo da Stazioni Operatori (SCADA).

Il termine dei lavori è previsto per il 2022, la struttura di deposito sotterranea del greggio, avrà una capacità di 42 milioni di Barili e sarà in grado di immagazzinare tre diversi tipi di petrolio greggio, fornendo ad ADNOC una maggiore flessibilità per l’esportazione.